domenica 04 dicembre | 22:09
pubblicato il 04/ago/2011 13:44

Delitto Rivalba/ Disposta autopsia sul corpo di Pilla

Sentito a lungo amico di vecchia data della vittima

Delitto Rivalba/ Disposta autopsia sul corpo di Pilla

Torino, 4 ago. (askanews) - Il pm Marco Gianoglio ha disposto l'autopsia sul corpo di Paolo Pilla, il perito informatico trovato morto martedi' sera a Rivalba, nel torinese. Il cadavere del 34 enne torinese e' stato rinvenuto sepolto in una fossa non molto profonda nella serata di martedi', nei pressi di un rustico acquistato dalla vittima ad un'asta giudiziaria. L'autopsia potrebbe essere effettuata gia' oggi. Ma al momento non si hanno conferme in merito. Gia' ieri, secondo un primo rilievo medico legale sul corpo di Pilla, era stato stabilito che questi e' morto in seguito a uno o piu' colpi inferti alla testa da un oggetto contundente mentre poco lontano dal luogo del macabro ritrovamento e' stata trovata una pala. Nelle ultime ore circola l'ipotesi che l'informatico torinese sia stato seppellito vivo e quindi l'autopsia potrebbe essere stata disposta per ecludere o avvalorare tale ipotesi. Ma al momento sulle indagini regna il piu' stretto riserbo. Intanto ieri i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Torino, hanno interrogato a lungo un amico di vecchia data della vittima, nonche' socio in un'azienda di consulenze informatiche.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari