giovedì 19 gennaio | 03:39
pubblicato il 01/apr/2011 19:00

Delitto Olgiata/ Risolto giallo, il domestico ha confessato

"Chiedo scusa a tutti",dopo 20 anni incastrato da Dna su lenzuolo

Delitto Olgiata/ Risolto giallo, il domestico ha confessato

Roma, 1 apr. (askanews) - "Mi tolgo un peso che mi portavo dietro da 20 anni. Sono stato io ad uccidere la contessa". Vent'anni di ipotesi, indagini e di mistero, ora in pochi giorni la svolta di uno dei delitti irrisolti più famosi delle cronache italiane. Oggi il filippino Winston Manuel Reves, 40 anni, ha confessato di aver ucciso lui la contessa Alberica Filo Della Torre, trovata morta il 10 luglio del 1991 nella camera da letto della propria abitazione all'Olgiata, alle porte di Roma. La stessa sera della sua morte la donna, madre di due figli, avrebbe dovuto festeggiare l'anniversario di matrimonio con il marito, l'imprenditore Pietro Mattei. All'epoca Winston aveva lavorato per circa due mesi nella villa all'Olgiata in sostituzione di un altro domestico. Ad incastrarlo è stata una traccia del Dna trovata sul lenzuolo usato per strangolare la donna, esaminata dai Ris di Roma. Il filippino era stato fermato dai carabinieri del provinciale di Roma la sera dello scorso 28 marzo. Il rilievo biologico è di appena due centimetri quadrati e secondo i Ris è "perfettamente coincidente" con il Dna di Winston. Secondo gli esperti, la ferita che ha originato la traccia fatale per il domestico potrebbe essere stata causata da una caduta accidentale sul luogo del delitto. A incastrare il filippino ci sono ben due esami del Dna: oltre al confronto con quanto era stato repertato nel 2007, ora c'è anche il risultato della comparazione del Dna svolto la notte del 28 marzo scorso, quando all'uomo è stato prelevato un campione una volta portato nel carcere di Regina Coeli. Il risultato della comparazione è stato netto e c'è stata la conferma della coincidenza al 100% del dna di Winston con una traccia ematica individuata sul lenzuolo che avvolgeva il collo della contessa Alberica Filo Della Torre. Oggi la piena confessione, in lacrime davanti il pm Francesca Loy: "Ogni volta che sentivo parlare della vicenda mi prendeva l'angoscia. Chiedo scusa al marito, ai figli e a tutti gli italiani".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina