lunedì 27 febbraio | 10:40
pubblicato il 27/ago/2011 17:28

Delitto di Trieste, preso a Cosenza il presunto assassino

Giuseppe Console si voleva rifugiare in una casa di famiglia

Delitto di Trieste, preso a Cosenza il presunto assassino

Nel racconto del questore di Cosenza Alfredo Anzalone, la descrizione dell'arresto di Giuseppe Console, 23 anni, accusato di aver ucciso a Trieste insieme con Alessandro Cavalli Giovanni Novacco, 23 anni. Mentre il complice è stato arrestato poche ore dopo l'assassinio, Console si era dato alla fuga e aveva cercato di rifugiarsi nella sua terra d'origine la Calabria. E' stato preso a Verbicaro dalla squadra mobile di Cosenza mentre stava per entrare in una casa di proprietà dei genitori.Dietro al delitto ci sarebbe un movente passionale; la vittima da qualche tempo frequentava l'ex moglie di Console ed è stato punito con un'esecuzione efferata: Novacco è rimasto per 12 ore nelle mani dei suoi aguzzini che lo hanno picchiato più volte dandogli fuoco, forse, quando era ancora in vita.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech