domenica 04 dicembre | 07:56
pubblicato il 02/feb/2012 15:41

Degrado nell'area vesuviana, un appello per il Parco nazionale

Cittadini e Legambiente chiedono ai comuni di intervenire

Degrado nell'area vesuviana, un appello per il Parco nazionale

Napoli (askanews) - "Discariche abusive, crescita dell'incidenza di tumori, dissesto idrogeologico, abusivismo edilizio, declino delle attività agricole: non è questo il Parco nazionale del Vesuvio che immaginavamo". Si apre così la lettera aperta ai sindaci dell'area vesuviana inviata dal movimento Cittadini per il parco, preoccupati per il degrado che sta pesantemente colpendo l'area intorno al vulcano. Pasquale Raia è uno dei promotori dell'iniziativa, che vede coinvolta anche Legambiente. "La motivazione forte è la tutela della biodiversità. Noi chiediamo ai comuni di farsi carico delle comunità e soprattutto stimolare l'ente parco a realizzare il parco nazionale". Dopo 15 anni dall'istituzione dell'ente, infatti, ancora poco è stato fatto per tutelare l'area del Vesuvio, ancora troppo esposta all'incuria e all'inciviltà. Come se la tutela del patrimonio naturale del nostro Paese non fosse una priorità strategica per l'Italia intera.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari