giovedì 08 dicembre | 01:46
pubblicato il 15/ott/2014 20:03

Ddl su unioni gay? Scalfarotto: ora no, ma Renzi è determinato

Spiace la reazione degli etero, modello tedesco è una soluzione prudente

Ddl su unioni gay? Scalfarotto: ora no, ma Renzi è determinato

Roma, 15 ott. (askanews) - Ivan Scalfarotto è dispiaciuto per non dire deluso dalla reazione che nel mondo etero ha avuto l'annuncio di una proposta del governo sulle unioni tra omosessuali, proposta che comunque per ora non è in agenda, ma assicura che il presidente del Consiglio è determinato a raggiungere anche questo obiettivo. "Ho ricevuto tante mail e sms di persone arrabbiate perchè il governo Renzi pensa a una legge che vale 'solo' per gli omosessuali - dice Scalfarotto interpellato a Montecitorio -, quello che non capiscono è si parla di dare finalmente il diritto anche ai gay di diventare una coppia riconosciuta dalla legge, certo si tratta di un compromesso, una soluzione prudente. Il nostro paese attualmente è alla pari della Bielorussia, ossia non ha nessuna legislazione in materia, con questa soluzione, alla tedesca, saremo sempre in coda al treno ma almeno ci saremo saliti". Il sottosegretario alle Riforme non nega che disciplinare separatamente le coppie gay rispetto a quelle etero non ridurrà la discriminazione ma lo considera un primo passo importante verso il riconoscimento dei diritti degli omosessuali. "Del resto gli etero hanno comunque altre opzioni, gli omosessuali non ne hanno nessuna, qui si tratta di sancire un principio, ossia quello che anche la coppia tra due persone dello stesso sesso avrà una dignità tutelata costituzionalmente, verrà riconosciuta come soggetto sociale". Sul fronte dei diritti, ha ricordato poi l'esponente del governo, "stiamo facendo tante altre cose per modernizzare un diritto di famiglia ormai datato; con la legge sul divorzio breve, con la legge per il doppio cognome e con quella per la negoziazione per le separazioni". Quanto ai tempi Scalfarotto spiega: "Spero si faccia il prima possibile, ma non mi impicco ad una data, Renzi del resto lo ha ripetuto in diverse occasioni, oltre che nel programma con cui ha vinto le primarie, ed è determinato a portarlo in porto come il jobs act, per ora c'è già un testo in Senato, il ddl Cirinnà che distingue le unioni civili tra gay, l'obiettivo è superare una discriminazione rispetto all'orientamento sessuale, questo è un fatto storico e mi dispiace che non venga colto o venga sminuito". Per ora insomma da parte dell'esecutivo "non è stato depositato alcun testo nè c'è una proposta formalmente annunciata, c'è solo un testo in Senato e la volontà di raggiungere un risultato". Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni