domenica 04 dicembre | 18:11
pubblicato il 29/apr/2013 16:08

Dacca, maglia Benetton fra le macerie: "Ordine di subfornitore"

Foto diffusa da Afp, azienda: nessun nostro fornitore coinvolto

Dacca, maglia Benetton fra le macerie: "Ordine di subfornitore"

Dacca, (askanews) - Fra le macerie del palazzo di 8 piani crollato a Dacca, in Bangladesh, in cui sono morte centinaia di persone spuntano capi d'abbigliamento con i marchi di aziende occidentali. Fra queste anche l'italiana Benetton, come dimostra questa foto diffusa dall'agenzia francese Afp che riaccende le polemiche sulla sicurezza scoppiate nei giorni successivi al crollo. Il gruppo Benetton, che subito dopo la tragedia aveva negato ogni collaborazione con i "laboratori coinvolti nel crollo", dopo ulteriore verifiche ha ammesso di aver trovato il riscontro di "un ordine di un subfornitore", ora "depennato dalla lista", risalente "a qualche mese fa". "L'unico negli ultimi anni", ha detto Benetton che ha anche ribadito "nessuna entità coinvolta nel crollo è un nostro fornitore".(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari