sabato 10 dicembre | 16:36
pubblicato il 01/lug/2011 17:30

Da Napoli una proposta "su misura": un albo per l'arte sartoriale

Pino Peluso proporrà al governo di istituire un elenco speciale

Da Napoli una proposta "su misura": un albo per l'arte sartoriale

Ago e filo, pazienza e precisione. E' in queste quattro parole la sintesi di un'arte antica che a Napoli ha la sua patria d'eccezione: la sartoria. Ormai sono in pochi a tramandare questa tradizione, ma chi lo fa difende il proprio lavoro da improvvisazioni e semplificazioni che tradiscono le regole ferree del mestiere. A Napoli c'è un sarto, Pino Peluso, che ha lanciato una proposta per tutelare il mestiere e i clienti al momento dell'acquisto di un abito sartoriale.Pino Peluso appartiene ad una famiglia di sarti da quattro generazioni. Ora Peluso, in qualità di membro della Camera europea dell'Alta sartoria, guarda al futuro e si fa portavoce, presso le istituzioni competenti della sua idea. Peluso nella sua carriera ha fatto esperienza anche nelle grandi produzioni industriali per poi ritornare a 33 anni al mondo della sartoria artigianale che nel 2008 gli è valso il premio "Forbici d'oro".

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina