venerdì 09 dicembre | 03:09
pubblicato il 08/dic/2011 16:58

Da gatto randagio a milionario: la strana storia di Tommasino

Il micio ha ereditato 10 mln dalla padrona 94enne

Da gatto randagio a milionario: la strana storia di Tommasino

Roma, 8 dic. (askanews) - Da gatto randagio a milionario, la strana storia di Tommasino, il micio romano che ha ereditato 10 milioni di euro dall'anziana padrona, deceduta a 94 anni, senza parenti ma con l'affettuosa compagnia del suo amico a quattro zampe. Animalista convinta e che fino in fondo ha tenuto fede al suo amore per gli animali. Maria Assunta, 94 anni, originaria di Potenza ma da decenni abitante a Roma, si è spenta due settimane fa, dopo che nell'ottobre 2009, aveva stilato un testamento olografo a dir poco singolare. Aveva lasciato il suo intero patrimonio immobiliare, tra cui una villa all'Olgiata, e due appartamenti a Roma e Milano, ed alcuni terreni, nonché il suo patrimonio mobiliare (la defunta era titolare di diversi conti correnti presso l'Unicredit Banca ed il Monte dei Paschi di Siena)... al suo affezionato Tommaso, che lei chiamava Tommasino, che non è né il piccolo nipotino, né il maggiordomo, bensì il suo gatto che aveva trovato abbandonato, appena nato, vicino ad un cassonetto dell'immondizia. Nel testamento olografo, del quale erano stati nominati esecutori testamentari gli avvocati Marco Angelozzi, Anna Orecchioni e Giacinto Canzona, veniva istituito un legato a favore della persona - fisica o giuridica, o dell'associazione, animalista che sarebbe stata individuata dagli esecutori testamentari - e che sarebbe divenuta erede dell'ingente patrimonio con il perentorio onere di occuparsi del gatto Tommaso e, successivamente alla dipartita del fortunato animale domestico, degli altri animali abbandonati; potendo per questo utilizzare un patrimonio stimabile intorno ai 10 milioni di euro. Dopo oltre un anno nel quale sono pervenute agli esecutori testamentari centinaia di richieste da tutta Italia di possibili "candidati" all'ambiziosissimo incarico di erede ab legato, nel maggio 2011 è stata scelta una infermiera professionale di 48 anni, Stefania, romana, la quale si è presa cura dell'anziana donna fino alla fine. Ora Stefania - anche lei amante degli animali e che ospita parecchi nella sua casa fuori città, spiegano gli avvocati che hanno seguito la strana storia del micio milionario - porterà a casa, insieme a Tommasino, un patrimonio stimabile in circa 10 milioni di euro. Per la fortuna del micio e degli animali abbandonati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni