lunedì 23 gennaio | 14:22
pubblicato il 24/mag/2013 18:27

Cultura: card. Ravasi, Mibac sia ministero chiave non di seconda fila

(ASCA) - Bagnaia (Si), 24 mag - ''Per me e' sbagliato che il Ministero dei Beni culturali sia un Ministero di seconda fila, dovrebbe essere a livello dei grandi ministeri, come l'Economia, gli Interni, gli Esteri. Dovrebbe essere un Ministero chiave''.

Lo afferma il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la Cultura, parlando con i giornalisti a Bagnaia a margine dle convegno 'Crescere tra le righe' dell'Osservatorio permanente giovani editori. ''L'Italia e' un riferimento culturale per il mondo intero e i beni culturali dovrebbero essere il nostro blasone'', ha aggiunto. Il cardinal Ravasi non da' un giudizio sulle prime azioni del ministro Massimo Bray: ''Non so, pero' Bray e' una persona competente''. Per quanto riguarda un eventuale maggior ingresso dei privati nella gestione dei beni culturali, il cardinale ha sottolineato che serve ''sempre molta cautela e comunque ci deve essere sempre una guida politica''. afe/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4