domenica 11 dicembre | 05:07
pubblicato il 26/giu/2011 16:34

Crotone, torneo di calcetto per Dodò: fu ucciso dalla 'ndrangheta

La città ricorda il bambino vittima di una sparatoria nel 2009

Crotone, torneo di calcetto per Dodò: fu ucciso dalla 'ndrangheta

"Liberi... di giocare", due anni dopo la tragedia. Si chiama così il torneo di calcio a 5 dedicato a Domenico "Dodò" Gabriele, il bambino di 11 anni ferito a morte in una sparatoria su un campo di calcetto di Crotone il 25 giugno del 2009. Lo scenario è lo stesso, il campetto di contrada Margherita: a organizzare l'iniziativa l'associazione "Libera", presenti il papà del bambino, Giovanni e la madre Francesca.Il prefetto Vincenzo Panico, che ha dato il calcio d'inizio. Le tre squadre partecipanti, 35 baby calciatori, rappresentavano diversi quartieri della città, Fondo Farina, Tufolo e San Francesco. Prima delle gare i ragazzi della parrocchia "Maria Madre della Chiesa" hanno eseguito un brano composto da loro in ricordo di Dodò.Il prefetto ha consegnato una targa ai coniugi Gabriele, le autorità hanno premiato con una coppa le squadre e con medaglie i calciatori del torneo.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina