venerdì 09 dicembre | 20:46
pubblicato il 06/giu/2011 18:24

Crotone a piedi per sciopero autolinee: è guerra fra sindacati

La Cisal mette sotto accusa l'accordo separato fatto da azienda

Crotone a piedi per sciopero autolinee: è guerra fra sindacati

Crotone a piedi per lo stato di agitazione delle autolinee Romano. I lavoratori sono fermi in segno di protesta contro i premi produzione e la stabilizzazione dei precari, questioni sulle quali l'azienda avrebbe firmato un accordo solo con alcune sigle sindacali, senza contattare invece il sindacato più rappresentativo, la Faisa-Cisal, a cui sono iscritti circa 175 dipendenti a fronte dei 40 di Cigl, Cisl e Uil. Duri i toni della Cisal che parla di un atto gravissimo e accusa le altre sigle sindacali di compiacere l'aziende. I servizi, precisa il sindacato, riprenderanno quando l'azienda revocherà l'accordo e si siederà di nuovo al tavolo delle trattative. Disagi per i cittadini che hanno trovato il servizio urbano bloccato, mentre le tratte regionali ed interregionali in parte hanno funzionato.

Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina