sabato 10 dicembre | 21:18
pubblicato il 14/apr/2011 09:42

Crolli anche a Venezia, allarme per il Ponte di Rialto

Confartigianato: restauro gratuito, ma poi bisogna pagare l'Iva

Crolli anche a Venezia, allarme per il Ponte di Rialto

Dopo Pompei anche Venezia cade a pezzi: l'ultimo episodio ha riguardato la caduta di una colonna della balaustra del Ponte di Rialto, uno dei simboli della città e dell'intera Italia in tutto il mondo. Non si è trattato di un crollo drammatico, ma di un nuovo segnale di un lento ma apparentemente inarrestabile degrado che sta colpendo i beni culturali del nostro Paese. Al danno poi si aggiunge la beffa: la Confartigianato di Venezia si è infatti resa disponibile per il restauro gratuito e ha incassato anche il via libera della sovrintendenza, ma le regole della burocrazia prevedono che i restauratori debbano pagare l'Iva, nonostante l'intervento sia gratuito. E quindi tutto si è arenato. Per il neo ministro dei Beni Culturali Giancarlo Galan una nuova sfida da affrontare per salvare il patrimonio culturale italiano.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina