sabato 25 febbraio | 20:07
pubblicato il 15/dic/2011 14:43

Crisi, tagli alla sicurezza: a Sorrento pensano al "Fai da te"

Primo istituto di vigilanza privata nella storia della penisola

Crisi, tagli alla sicurezza: a Sorrento pensano al "Fai da te"

Sorrento (askanews) - Tecnologia e iniziativa privata al servizio della sicurezza. In un momento di crisi generale e soprattutto di grave sofferenza del settore - visti i continui tagli da parte dello Stato - un gruppo di imprenditori della Penisola Sorrentina ha pensato di investire per dar vita al primo primo istituto di vigilanza privata che abbia mai operato in quella zona, creando lavoro per i giovani. Si chiama Lares ed è diretto da Andrea Romeo. Compito degli agenti di sicurezza sarà dunque anche presidiare il territorio, segnalando eventuali episodi sospetti o situazioni di pericolo e disagio urbano come zone male illuminate o strade dissestate. Per farlo si avvarranno di mezzi all'avanguardia e tecnologie avanzate. Il progetto è ambizioso, soprattutto perché si opera in un contesto non semplice, con una forte presenza di turisti e (anche per questo) teatro di episodi di criminalità a diversi livelli.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech