giovedì 08 dicembre | 11:52
pubblicato il 10/nov/2011 19:12

Crisi, tagli ai costi della Casta: il Comune di Palermo ci prova

I consiglieri si autotassano del 20% per coprire spese sociali

Crisi, tagli ai costi della Casta: il Comune di Palermo ci prova

La crisi economica sta travolgendo l'Europa, e soprattutto l'Italia. I tagli ai costi della politica per ora restano solo un traguardo teorico, ma non a Palermo da dove arriva una proposta "fai da te": l'auto-decurtazione del cachet dei consiglieri comunali. Tra i promotori, Paolo Caracausi dei Popolari d'Italia domani.Il compenso lordo mensile di ciascun consigliere si aggira intorno ai 3.250 euro. Se l'autotassazione fosse applicata a tutti i 50 membri del Consiglio si arriverebbe ogni mese a circa 21mila euro lordi da devolvere a fini sociali.L'iniziativa, ci tengono a precisare da Sala delle Lapidi, è assolutamente bipartisan e facilmente riproducibile su scala nazionale. I promotori hanno annunciato a breve la raccolta delle firme necessarie per portare in Giunta la proposta nella speranza di trasformarla, quanto prima, in delibera.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni