domenica 04 dicembre | 15:39
pubblicato il 24/apr/2013 11:36

Crisi: papa, non chiudersi in se stessi ma aprirsi all'altro

Crisi: papa, non chiudersi in se stessi ma aprirsi all'altro

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 24 apr - ''In questo tempo di crisi, oggi, e' importante non chiudersi in se stessi, sotterrando il proprio talento, le proprie ricchezze spirituali, intellettuali, materiali, tutto quello che il Signore ci ha dato, ma aprirsi, essere solidali, essere attenti all'altro''. Lo ha detto papa Francesco durante l'udienza generale in piazza San Pietro.

''Un cristiano che si chiude in se stesso, - ha proseguito Francesco - che nasconde tutto quello che il Signore gli ha dato, non e' cristiano. E' un cristiano che non ringrazia Dio per tutto quello che gli ha donato''.

''Questo - ha aggiunto Francesco - ci dice che l'attesa del ritorno del Signore e' il tempo dell'azione: noi siamo nel tempo dell'azione, il tempo in cui mettere a frutto i doni di Dio non per noi stessi, ma per Lui, per la Chiesa, per gli altri, il tempo in cui cercare sempre di far crescere il bene nel mondo''.

dab/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari