martedì 28 febbraio | 06:37
pubblicato il 17/lug/2013 14:18

Crisi: Confeuro, agricoltura sia arma contro poverta'

Crisi: Confeuro, agricoltura sia arma contro poverta'

(ASCA) - Roma, 17 lug - I dati Istat sulla poverta' in Italia - dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso - sono allarmanti e indegni per un paese civile, ed e' per questo che diviene urgente che le istituzioni rompano il muro della retorica e si attivino per azioni concrete a sostegno delle fasce meno abbienti, soprattutto dando supporto a quei settori come l'agricoltura in grado di garantire occupazione ed equita'.

Secondo il report sulla poverta' italiana - continua Tiso - 4 milioni e 814 mila persone (8%) sono povere assolute, mentre 9 milioni e 563 mila sono povere relative. L'unico modo per alleviare la vergogna che colpisce noi tutti come cittadini italiani - conclude Tiso - e' che l'esecutivo dia subito attuazione a nuove politiche sociali e che sostenga quei settori produttivi in grado di garantire i servizi essenziali e i beni primari.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech