domenica 11 dicembre | 07:29
pubblicato il 03/gen/2012 17:09

Crisi, Confcommercio Catania: suicidio imprenditore grave allarme

I dipendenti di Manganaro: era come un padre di famiglia

Crisi, Confcommercio Catania: suicidio imprenditore grave allarme

Catania (askanews) - Più che un principale un "padre di famiglia", così i dipendenti della concessionaria Honda di Catania ricordano Roberto Manganaro, l'imprenditore 47enne che si è tolto la vita la notte di Capodanno non reggendo il peso di essere costretto a ridurre il personale della sua azienda per la crisi economica. Una tragedia che suona come un campanello d'allarme per tutta la categoria dei piccoli e medi imprenditori, come spiega Nino Nicolosi, vicepresidente catanese di Confcommercio .In 30 anni la concessionaria Manganaro non aveva mai tolto il lavoro a nessuno dei propri dipendenti. Forse anche per questo all'imprenditore questa scelta suonava come un tradimento nei loro confronti.La nuova sede della concessionaria era stata inaugurata solo a febbraio 2011, il testimonial era stato Marco Simoncelli, il pilota romagnolo di MotoGp morto a ottobre in un incidente di gara a Sepang, in Malesia.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina