domenica 11 dicembre | 15:09
pubblicato il 28/set/2013 12:40

Crisi, commercio e turismo in gravi difficoltà per tutto il 2013

Confesercenti: entro l'anno andranno persi 90mila posti di lavoro

Crisi, commercio e turismo in gravi difficoltà per tutto il 2013

Milano (askanews) - Drammatico allarme di Confesercenti sulla situazione del commercio e del turismo italiano. Il 2013 resta in "profondo rosso" per le imprese del settore: in 8 mesi si sono registrate 32mila chiusure nel commercio e 18mila nel turismo, 50mila in totale. Se continuerà così, a fine anno, il saldo sarà negativo per quasi 30mila imprese e si perderanno almeno 90mila posti di lavoro. Notizie positive arrivano solo sul fronte web. Negli ultimi venti mesi sono infatti aumentati del 24,5% i negozi online.La crisi svuota le città di bar, ristoranti e hotel. Drammatico il tracollo della moda. Rallenta anche il settore commerciale della ristorazione collettiva: da gennaio ad agosto si contano 112 attività in meno tra ditte specializzate di catering e mense delle scuole e degli ospedali.E continua anche, inarrestabile, il processo di desertificazione urbana, che sta portando alla rapida scomparsa dei negozi di vicinato del dettaglio alimentare dai nostri centri urbani.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina