domenica 04 dicembre | 15:37
pubblicato il 30/mag/2013 10:56

Crisi: Coldiretti, cibo low cost contamina dieta mediterranea

Crisi: Coldiretti, cibo low cost contamina dieta mediterranea

(ASCA)- Roma, 30 mag - Nonostante la produzione alimentare 'Made in Italy' sia la piu' sicura a livello planetario per quello che riguarda la presenza di residui chimici irregolari, l'Italia importa dall'estero circa il 25% del proprio fabbisogno alimentare: sono, ad esempio, quasi 227 milioni i chili di frutta e verdura giunti nel 2012 in Italia dall'Africa.

E' quanto emerge dal primo dossier sui 'Rischi dei cibi low cost' presentato a Bruxelles dalla Coldiretti che parla di ''contaminazione della dieta mediterrenea''.

Tra gli esempi citati quello dei fagiolini del Marocco (irregolari nel 15%); delle fragole etiopi (irregolari nel 16% dei casi); dei piselli del Kenya (irregolari nel 38%); dei peperoni dell'Uganda (irregolari nel 48% dei casi). In quattro bottiglie di olio extravergine su cinque in vendita in Italia e' praticamente illeggibile la provenienza delle olive impiegate, nonostante - sottolinea la Coldiretti - sia obbligatorio indicarla per legge in etichetta dal primo luglio 2009, in base al Regolamento comunitario N.182 del 6 marzo 2009. Il rischio e' che olio importato dalla Tunisia, con un minor contenuto di antiossidanti, venga spacciato per italiano. Inoltre - precisa la Coldiretti - spesso bottiglie con extravergine ottenuto da olive straniere sono vendute con marchi italiani e riportano con grande evidenza immagini, frasi o nomi fortemente ingannevoli che richiamano all'italianita'. Cosi', in alcuni biscotti e merendine low cost ingredienti di qualita' come l'olio extravergine di oliva e il burro, sono spesso sostituiti da grassi di bassa qualita' e di basso prezzo come l'olio di palma e l'olio di cocco, spesso utilizzati in forma idrogenata. Accanto al pane artigianale venduto nei forni in Italia si assiste - segnala la Coldiretti - all'arrivo di milioni di chilogrammi di impasti semicotti, surgelati, con una durata di 24 mesi, grazie ad additivi e conservanti, provenienti dall'est europeo, destinati ad essere poi cotti e diventare pane nelle strutture commerciali a basso costo. Peraltro oltre la meta' del grano duro utilizzato nella produzione di pasta in Italia e' importato da Paesi dove si registrano spesso - informa la Coldiretti - problemi di aflatossine che hanno anche portato a sequestri di importanti partite di prodotto. La crisi porta a cercare di contenere i costi risparmiando sull'ingrediente base la cui origine non e', purtroppo, obbligatorio indicare in etichetta. Nell'Unione europea e' possibile acquistare pseudo vino ottenuto da polveri miracolose contenute in wine-kit che - sostiene la Coldiretti - promettono in pochi giorni di ottenere le etichette piu' prestigiose come Chianti, Valpolicella, Frascati, Primitivo, Gewurztraminer, Barolo, Verdicchio, Lambrusco o Montepulciano. E' sconvolgente che anche in Europa siano stati addirittura aperti degli stabilimenti di lavorazione come in Svezia dove opera una fabbrica a Lindome, vicino a Goteborg, che produce e distribuisce in tutto il continente, e del tutto indisturbata, oltre 140mila wine kit all'anno dai quali si ottengono circa 4,2 milioni di bottiglie. I wine kit della societa' Vinland - conclude la Coldiretti vengono venduti con i marchi Cantina e Doc's che fanno esplicito riferimento alla produzione italiana, ma anche ad un marchio di qualita' tutelato dall'Unione europea, e promettono in soli 5 giorni di ottenere in casa imitazioni dei vini italiani piu' noti per i quali vengono addirittura fornite le etichette da apporre sulle bottiglie. com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari