giovedì 08 dicembre | 21:04
pubblicato il 25/mag/2013 12:06

Crisi: Coldiretti, cambia menu italiani. Meno vino, olio oliva e carne

Crisi: Coldiretti, cambia menu italiani. Meno vino, olio
oliva e carne

(ASCA) - Roma, 25 mag - La crisi svuota il carrello della spesa, ma cambia anche il menu degli italiani che, in alcuni casi, arrivano a rinunciare pilastri della dieta mediterranea, come olio d'oliva e vino, mentre si riaccostano, al contempo, alla preparazione dei cibi in casa, piu' economici rispetto ai quelli pronti, come non accadeva dal dopoguerra.

E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla spesa degli italiani nel primo trimestre del 2013: hanno tagliato gli acquisti in quantita' di olio di oliva (-8%) per sostituirlo con il burro (+5%) e mettono nel carrello piu' uova (+2%) per portare in tavola frittate al posto di fettine e braciole con un calo della carne bovina (-6%) e di maiale (-5%) ma anche del pesce (-5%).

In base alla rilevazione - spiega una nota - aumentano anche gli acquisti di latte a lunga conservazione (+4 per cento) a scapito di quello fresco (-4 per cento) che e' di gran lunga di migliore qualita', ma leggermente piu' costoso e piu' facilmente deperibile per raggiunti limiti di scadenza.

In calo del 4% anche gli acquisti di frutta e del 2% quelli di verdure che per prima volta interessa anche gli ortaggi e le insalate pronte per l'uso, la cosiddetta quarta gamma, che - sottolinea la Coldiretti - fa segnare un calo nei volumi di acquisto record del 5%. La necessita' di ridurre le spese ha dunque l'effetto del ritorno in cucina per pulire e lavare le verdure da portare in tavola. Infatti, nel 2013, crollano del 6% anche gli acquisti di piatti pronti surgelati e del 6% quelli delle merendine mentre - precisa la Coldiretti - fanno registrare un aumento i prodotti base come la farina (+2%), i preparati per dolci (+5%) e il miele (+6%) perche' gli italiani, per ridurre le spese, tornano ai fornelli per preparare dolci, merendine e anche pasta in casa, con un ritorno al passato che non era mai avvenuto dal dopoguerra.

La crisi colpisce duramente i prodotti complementari che fanno parte della tradizione nazionale come il vino con gli acquisti che risultano in calo del 7%. Il risultato e' di fatto - sostiene la Coldiretti - un preoccupante addio da parte degli italiani ai prodotti simbolo della dieta mediterranea tra i quali resiste solo parzialmente la pasta che fa comunque segnare una contrazione in quantita' dello 0,5% negli acquisti. Pasta, frutta, verdura, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani - precisa la Coldiretti - di conquistare fino ad ora il record della longevita' con una vita media di 79,4 anni per gli uomini e di 84,5 per le donne, tra le piu' elevate al mondo.

A ridursi per effetto del minor consumo di carne e pesce e' pero' - sostiene la Coldiretti - anche il contenuto proteico della dieta con il risultato che secondo l'Istat il 12,3% degli italiani non e' stato in grado di sedersi a tavola con un pasto adeguato in termini di apporto proteico almeno una volta ogni due giorni con conseguenze gravi anche per la salute.

A cambiare, peraltro, non sono solo le quantita' dei diversi prodotti acquistati che complessivamente calano del 2%, ma si riscontra in generale una tendenza a privilegiare prodotti low cost di minore livello qualitativo che possono anche rappresentare una incognita per la salute.

Secondo un'analisi Coldiretti-Swg, infine, quasi 33 milioni di italiani con la crisi sono infatti diventati piu' virtuosi e hanno ridotto gli sprechi. com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni