martedì 24 gennaio | 08:49
pubblicato il 24/giu/2013 15:13

Crisi: Coldiretti, bene stop formaggi e salumi, falso Italia vale 60mld

Crisi: Coldiretti, bene stop formaggi e salumi, falso Italia vale 60mld

(ASCA) - Roma, 24 giu - La contraffazione e la falsificazione dei prodotti alimentari made in Italy fa perdere all'Italia oltre 60 miliardi di euro di fatturato che potrebbero generare reddito e lavoro in un difficile momento di crisi.

E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente l'operazione del Corpo forestale dello Stato che ha scoperto tra le province di Modena e Grosseto un commercio illegale di formaggi e affettati venduti come Made in Italy, ma in realta' provenienti dalla Germania e dalla Repubblica Ceca.

La lotta alla contraffazione e alla pirateria rappresentano per le istituzioni - sottolinea Coldiretti - un'area di intervento prioritaria per recuperare risorse economiche utili al Paese. Per questo per supportare l'ottima attivita' delle forze dell'ordine occorre stringere le maglie larghe della legislazione nazionale e comunitaria con l'estensione a tutti i prodotti - precisa l'associazione - dell'obbligo di indicare in etichetta la provenienza delle materie prime impiegate negli alimenti.

Tre prosciutti su quattro venduti in Italia sono in realta' ottenuti da maiali allevati all'estero mentre circa la meta' delle mozzarelle e' fatta con latte straniero come pure tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro, ma questo - denuncia Coldiretti - il consumatore non puo' saperlo perche' non e' obbligatorio indicarlo in etichetta.

In generale secondo l'indagine Coldiretti/Eurispes, il 33% dei prodotti agroalimentari venduti in Italia ed esportati (per un valore di 51 miliardi di euro) deriva da materie prime importate e rivendute col marchio Made in Italy. Eppure in Europa si procede con estrema lentezza anche per effetto della pressione delle lobby con il Regolamento (Ue) n.

1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori approvato nel novembre 2011 che entrera' in vigore solo il 13 dicembre 2014 per l'obbligo di indicare in etichetta l'origine delle carni suine, ovine, caprine e dei volatili mentre per le carni diverse come quella di coniglio e per il latte e formaggi tale data - continua Coldiretti - rappresenta solo una scadenza per la presentazione di uno studio di fattibilita'. Ad oggi, quindi, in Europa e' in vigore l'obbligo di indicare l'origine della carne bovina dopo l'emergenza mucca pazza mentre dal 2003 e' d'obbligo indicare varieta', qualita' e provenienza nell'ortofrutta fresca, dal primo gennaio 2004 c'e' il codice di identificazione per le uova, a partire dal primo agosto 2004 l'obbligo di indicare in etichetta il Paese di origine in cui il miele e' stato raccolto e dal 1* luglio 2009 l'obbligo di indicare anche l'origine delle olive impiegate nell'olio. Ma l'etichetta - precisa Coldiretti - resta anonima oltre che per gli altri tipi di carne anche per i salumi, i succhi di frutta, la pasta ed i formaggi. L'Italia sotto il pressing della Coldiretti e' all'avanguardia in questo percorso: il 7 giugno 2005 e' scattato l'obbligo di indicare la zona di mungitura o la stalla di provenienza per il latte fresco; dal 17 ottobre 2005 l'obbligo di etichetta per il pollo Made in Italy per effetto dell'influenza aviaria; a partire dal 1 gennaio 2008 l'obbligo di etichettatura di origine per la passata di pomodoro.

red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4