domenica 19 febbraio | 15:19
pubblicato il 01/feb/2014 15:33

Crisi: Coldiretti, 6 italiani su 10 hanno mangiato cibi scaduti

Crisi: Coldiretti, 6 italiani su 10 hanno mangiato cibi scaduti

(ASCA) - Roma, 1 feb 2014 - Nell'ultimo anno sei italiani su dieci (59 per cento) hanno mangiato cibi scaduti. E' quanto emerge - si legge in una nota - da un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it sugli effetti della crisi sui consumi delle famiglie. In particolare - sottolinea Coldiretti - ben il 34 per cento dei rispondenti ha portato in tavola alimenti fino ad una settimana dopo la data di scadenza, ma ben il 15 per cento fino ad un mese e l'8 per cento anche oltre, mentre il 2 per cento degli italiani non guarda mai la data di scadenza. In generale, consumare prodotti alimentari oltre la data di scadenza puo' esporre - sottolinea l'organizzazione di categoria - a rischi rilevanti per la salute mentre, nel migliore dei casi, significa portare in tavola alimenti che hanno perso le proprie caratteristiche di gusto o aroma, ma anche nutrizionali. Si tratta di una tendenza preoccupante che - sostiene la Coldiretti - conferma gli effetti negativi della crisi sulla qualita' dell'alimentazione degli italiani. Gli acquisti di frutta e verdura nel 2013 sono scesi al minimo da inizio secolo con le famiglie che - prosegue Coldiretti - hanno messo nel carrello appena 320 chili di ortofrutta nel corso del 2013, oltre 100 chili in meno rispetto al 2000 mentre il 16,8 per cento degli italiani non possono permettersi un pasto proteico adeguato ogni due giorni secondo l'Istat. Ad aumentare sono solo le vendite di prodotti alimentari low cost nei discount che sono gli unici a dare segnare un aumento nel corso del 2013 (+1,7 per cento) mentre le gli acquisti alimentari degli italiani scendono complessivamente del 3,9 per cento. La data di scadenza vera e propria - precisa Coldiretti - e' quella entro cui il prodotto deve essere consumato ed anche il termine oltre il quale un alimento non puo' piu' essere posto in commercio: e' indicata con il termine ''Da consumarsi entro'' e vale indicativamente per tutti i prodotti con una durabilita' non superiore a 30 giorni. Differentemente - spiega Coldiretti - il Termine minimo di conservazione (Tmc) riportato con la dicitura ''Da consumarsi preferibilmente entro'' indica soltanto la finestra temporale entro la quale si conservano le caratteristiche organolettiche e gustative, o tutt'al piu', nutrizionali, di un alimento, senza con questo comportare rischi per la salute in caso di superamento seppur limitato della stessa. Attualmente - spiega la Coldiretti - solo pochi alimenti hanno una scadenza prestabilita dalla legge come il latte fresco (7 giorni) e le uova (28 giorni). Per tutti gli altri prodotti la durata viene stabilita autonomamente dagli stessi produttori. La tentazione di mangiare cibi scaduti e' spesso dettata nelle case anche dalla volonta' di ridurre gli sprechi che secondo l'indagine Coldiretti/Ixe' ha coinvolto piu' di sette italiani su dieci (73 per cento) nel 2013. Un obiettivo che, pero', non deve andare a scapito della qualita' dell'alimentazione ma puo' essere egualmente raggiunto - conclude Coldiretti - facendo la spesa in modo piu' oculato. com-stt/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia