mercoledì 07 dicembre | 16:17
pubblicato il 22/mar/2014 12:24

Crisi: Coldiretti, 1 italiano su 4 riscopre il lavoro nell'orto

Crisi: Coldiretti, 1 italiano su 4 riscopre il lavoro nell'orto

(ASCA) - Roma, 22 mar 2014 - Con il primo weekend di primavera inizia il ''lavoro'' di quasi un italiano su quattro negli orti, nei giardini o e nei terrazzi per dedicarsi, con la crisi, oltre che alla tradizionale cura dei vasi di fiori, alla coltivazione ''fai da te'' di lattughe, pomodori, piante aromatiche, peperoncini, zucchine, melanzane, ma anche di piselli, fagioli fave e ceci da raccogliere all'occorrenza. L'investimento stimato e' intorno ai 250 euro per 20 metri quadrati ''chiavi in mano''.

E' quanto emerge - riferisce una nota - da una analisi della Coldiretti che, nell'ambito della settimana della prevenzione oncologica nei mercati di Campagna Amica, ha svelato praticamente con dimostrazioni in campo i trucchi per avere un orto perfetto anche nel 2014 che e' stato segnato dal secondo inverno piu' caldo e il quindicesimo piu' piovoso da oltre 200 anni al quale ha fatto seguito una primavera che sta subito per essere bruscamente interrotta dall'arrivo del maltempo che, con abbassamenti di temperatura, mette a rischio la crescita di ortaggi e verdure se non vengono adottate adeguate precauzioni. Il caldo fuori stagione - sottolinea Coldiretti - ha infatti accelerato i processi di sviluppo delle verdure che risultano piu' vulnerabili alle gelate tardive nei confronti delle quali devono essere protette. La passione per la ''zappa'' - rileva l'organizzazione di categoria - ha contagiato anche chi non dispone di spazi verdi privati, tanto che il terreno di proprieta' comunale diviso in piccoli appezzamenti e adibito alla coltivazione ad uso domestico, all'impianto di orti e al giardinaggio ricreativo ha raggiunto in Italia il record di 1,1 milioni di metri quadrati. Le coltivazioni di questi orti urbani - spiega Coldiretti - non hanno scopo di lucro, sono assegnate in comodato ai cittadini richiedenti e forniscono prodotti destinati al consumo familiare e, oltre a rappresentare un aiuto per le famiglie in difficolta', concorrono a preservare spesso aree verdi interstiziali tra le aree edificate per lo piu' incolte e destinate all'abbandono e al degrado. Secondo il censimento effettuato dall'Istat - riporta Coldiretti - oltre un terzo (38 per cento) delle amministrazioni comunali dei capoluoghi di provincia ha messo a disposizione orti urbani. A fianco di queste realta' si stanno diffondendo anche iniziative private da parte di alcune aziende agricole che danno la possibilita' ai singoli cittadini di gestire, in completa autonomia, una ''striscia di terra'' gia' concimata, arata e zappata, in altre parole di ''adottare'' un orto. Gli italiani riscoprono dunque il lavoro nell'orto in alcuni casi anche per risparmiare senza rinunciare alla qualita' in un difficile momento di crisi: questo nonostante il costo stimato un investimento che si puo' stimare intorno ai 250 euro per 20 metri quadrati ''chiavi in mano''.

L'iniziativa per incentivare il consumo di verdure di stagione, rientra nell'impegno della Coldiretti per la settimana della prevenzione oncologica grazie alla collaborazione di Campagna Amica con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) con la distribuzione del kit della salute del Made in Italy.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni