domenica 04 dicembre | 01:32
pubblicato il 04/nov/2013 17:16

Crisi: Coldiretti, 1 italiano su 3 chiede arresto per cibi taroccati

Crisi: Coldiretti, 1 italiano su 3 chiede arresto per cibi taroccati

(ASCA) - Roma, 4 nov - La crisi ha provocato nel 2013 un aumento della vendita di cibi fasulli, avariati e alterati che per quasi un italiano su tre (29%) devono essere punite con la pena dell'arresto mentre per il 63% deve essere fatta sospendere l'attivita'. E' quanto emerge da una Indagine Coldiretti/IXE' sull'acquisto di cibi taroccati dalla quale si evidenzia la richiesta di un inasprimento delle pene per i reati di contraffazione alimentare che possono avere anche pericolosi effetti sulla salute. Nel caso degli alimentari il reato e' infatti piu' grave perche', spesso a differenza degli altri prodotti, la vendita di prodotti taroccati - sottolinea la Coldiretti - avviene all'insaputa dell'acquirente. Ad esserne vittima, quest'anno, e' stato quasi un italiano su cinque (18%) secondo l'indagine Coldiretti/Ixe'. Le difficolta' economiche hanno costretto molti italiani a tagliare la spesa alimentare e a preferire l'acquisto di alimenti piu' economici venduti spesso a prezzi troppo bassi per essere sinceri, che rischiano di avere un impatto sulla salute. Dietro questi prodotti spesso si nascondono, anche, ricette modificate, l'uso di ingredienti di minore qualita' o metodi di produzione alternativi ma - denuncia la Coldiretti - possono a volte mascherare anche vere e proprie illegalita', come e' confermato dall'escalation dei sequestri.

Nei primi nove mesi del 2013 sono stati sequestrati beni e prodotti per un valore di 335,5 milioni di euro soprattutto con riferimento a prodotti base dell'alimentazione come la carne (24%), farine pane e pasta (16%), latte e derivati (9%), vino ed alcolici (8%), ma anche in misura rilevante alla ristorazione (20%) dove per risparmiare si diffonde purtroppo l'utilizzo di ingredienti low cost, secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati dei carabinieri dei Nas.

In altre parole - conclude la Coldiretti - si e' verificato un aumento del 170% del valore dei cibi e bevande sequestrate rispetto al 2007, anno di inizio della crisi.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari