domenica 04 dicembre | 07:18
pubblicato il 15/apr/2013 19:36

Crisi: Caritas, colpisce sempre piu' duramente i poveri

(ASCA) - Pescara, 15 apr - Si e' aperto oggi a Montesilvano (Pe) il 36* Convegno nazionale delle Caritas diocesane, una assise che vede riuniti i rappresentanti delle 220 Caritas diocesane in Italia.

''Una Chiesa della carita' sempre piu' attenta a piccoli segni, attenta all'uomo, capace di gesti che testimoniano il coraggio dell'amore'' e' quella auspicata dal vescovo ausiliare de L'Aquila, mons. Giovanni D'Ercole, incaricato regionale per la pastorale della carita' e la salute, nella preghiera di aperture in cui ha voluto anche ringraziare la Caritas per il significativo e concreto impegno solidale dopo il terremoto che 4 anni fa ha colpito l'Abruzzo. Un ringraziamento ripetuto anche da mons. Tommaso Valentinetti, Arcivescovo di Pescara-Penne e Presidente della Conferenza Episcopale Regionale, che ha ricordato anche la fondamentale presenza Caritas dopo il terremoto del Molise.

Nella prolusione, il presidente di Caritas Italiana, mons.

Giuseppe Merisi ha proposto qualche riflessione sul momento attuale, cosi' significativo del cammino della Chiesa, segnato dalla elezione di Papa Francesco. Mons. Merisi ha anche sottolineato i problemi, a volte i drammi, che molte famiglie vivono in Italia ''nel contesto sociale ed economico di questi nostri tempi, con la crisi economica che sembra non passare mai, con in piu' le prove drammatiche del terremoto prima qui in Abruzzo e poi in Emilia e in alta Italia e insieme dell'emergenza profughi''.''La crisi - ha aggiunto il Presidente - colpisce dunque sempre piu' duramente ampie fasce di popolazione e la Chiesa e' chiamata a moltiplicare gli sforzi'' e a verificare ''il modo di intendere il servizio delle Caritas nei diversi territori, le nostre modalita' di sviluppare percorsi educativi per le nostre comunita' e - in particolare - verso i piu' giovani, per i quali auspichiamo tra l'altro che sia aumentata l'attenzione per il servizio civile che deve essere adeguatamente finanziato per non ridursi ad esperienza di pochi''.

L'arcivescovo di Chieti-Vasto, m ons. Bruno Forte, ha delineato, invece, alcuni spunti di orizzonte teologico-pastorale, ''per educare alla fede''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari