mercoledì 18 gennaio | 15:06
pubblicato il 16/apr/2012 19:36

Crisi, Bagnasco: automantenimento morte per Occidente - VideoDoc

Il presidente Cei: chiudendosi non si sopravvive a recessione

Crisi, Bagnasco: automantenimento morte per Occidente - VideoDoc

Genova (askanews) - "Quando i conti sono stretti siamo tentati di chiudere tutte le porte e le finestre ma così si muore. Se il Paese, l'Europa e l'Occidente in questo oggettivo momento di ristrettezze cedesse a una logica di auto-mantenimento, chiudendo lo sguardo e il cuore sul resto del mondo in situazioni estremamente più gravi, il problema della crisi e delle recessione in cui versa il mondo globale non si risolverebbe mai".Lo ha detto questo pomeriggio a Genova il presidente della Cei e arcivescovo del capoluogo ligure, cardinale Angelo Bagnasco, durante il suo intervento alla Giornata Gasliniana della ricerca. "La tentazione di non dare niente a nessuno per averne così di più per noi -ha aggiunto il presidente della Cei- non solo non è educativa ma non sarebbe neppure produttiva".

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa