sabato 10 dicembre | 22:02
pubblicato il 18/ago/2014 13:55

Crescono incidenti "plurimortali", 154 vittime in I semestre 2014

Strade statali e provinciali più pericolose

Crescono incidenti "plurimortali", 154 vittime in I semestre 2014

Roma (askanews) - Li chiamano i "plurimortali", cioè quegli incidenti gravissimi con almeno due vittime. L'Osservatorio il Centauro dell'Associazione sostenitori e amici della polizia stradale (Asaps) nel primo semestre 2014 ne ha registrati già 70, che hanno causato 154 vittime, con un incremento del 19% rispetto ai 59 episodi con 134 vittime del primo semestre 2013.La distinzione per tipologie di strada racconta che dei 70 sinistri plurimortali 18 sono avvenuti in autostrada con 40 vittime (26%), 34 su statali e provinciali (le più pericolose) con 76 vittime (48%) e 18 con 38 morti nelle aree urbane (26%). Il maggior numero di schianti gravissimi è avvenuto di notte dalla mezzanotte alle sei con 30 plurimortali (43%), segue l'orario dalle dodici alle diciotto con 27 (38%), poi dalle diciotto alle ventiquattro con 9 impatti (13%) e dalle sei alle dodici con soli 4 incidenti plurimortali (6%). Come dire che può incidere sicuramente la stanchezza e l'orario del dopo pranzo. Solo due gli incidenti in cui è stato possibile accertare con sicurezza l'abuso di alcol, il che non esclude comunque che siano stati di più.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina