mercoledì 07 dicembre | 14:17
pubblicato il 04/lug/2011 20:48

Creo' toro Wall Street.Ora scultore Di Modica nei guai col fisco

Per Gdf artista siciliano non ha dichiarato redditi per 5 milioni

Creo' toro Wall Street.Ora scultore Di Modica nei guai col fisco

Palermo, 4 lug. (askanews) - Arturo Di Modica, lo scultore siciliano creatore del "Charging bull", la statua di bronzo collocata nel Bowling Green Park di New York, nei pressi di Wall Street e raffigurante il toro divenuto simbolo della Borsa Usa, sarebbe un evasore fiscale. A mettere nei guai l'artista, nato a Vittoria 70 anni fa, sono i rilievi della Guardia di Finanza secondo i quali Di Modica non avrebbe dichiarato redditi per circa 5 milioni di euro, e non pagato Iva per oltre 600 mila euro. Ad effettuare gli accertamenti è stata la Tenenza della guardia di finanza di Vittoria nell'ambito di un'operazione di controllo disposto dalla Procura di Ragusa. Lo scultore ha stabilito ufficialmente la residenza negli Usa, Paese dove paga le tasse, ma, secondo quanto ricostruito dai militari, vivrebbe e lavorerebbe di fatto a Vittoria, con la famiglia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni