sabato 25 febbraio | 08:41
pubblicato il 12/mar/2011 05:10

Costituzione day/ In 100 città col Tricolore e la Carta in mano

Tanti partiti e associazioni. A Roma colonna sonora di Vecchioni

Costituzione day/ In 100 città col Tricolore e la Carta in mano

Roma, 12 mar. (askanews) - Tricolore e Costituzione in mano. Saranno questi i due segni distintivi delle manifestazioni che si terranno oggi in quasi cento città italiane, tra grandi e piccole, alcune anche all'estero, in difesa della Costituzione. La manifestazione clou si terrà a Roma dove il corteo partirà alle 14 da piazza della Repubblica per arrivare in piazza del Popolo. Aprirà il corteo un gigantesco tricolore di 200 metri quadrati ed uno striscione che dirà che "la Costituzione è viva". Alla testa anche "un vero e proprio libro umano, una Costituzione semovente commentata, dove su una pagina sono riportati alcuni articoli, sull'altro sono riportati leggi e normative che li vìolano, presentati dal nostro Presidente del Consiglio e dal suo governo", spiegano dal Popolo viola. Per la colonna sonora la canzone di Vecchioni, 'Chiamami ancora amore'; una dichiarazione d'amore dell'Italia intera per i valori fondanti della sua Repubblica. A condurre il palco, Santo della Volpe insieme ad altri giornalisti. Alla manifestazione romana hanno aderito oltre 100 sigle tra partiti, movimenti e associazioni. Per il Pd ci saranno Rosy Bindi, Dario Franceschini, Ignazio Marino e forse anche il segretario Pier Luigi Bersani. Sarà in piazza anche Antonio Di Pietro, leader Idv. Claudio Fava per Sel che osserva: "La buona notizia sarà che, se il potere berlusconiano pensava di avere nelle sue disponibilità il destino di un intero Paese e la coscienza civile di tutta una Nazione, ebbene si sbagliava di grosso". Ci sarà il Popolo Viola che ha contribuito a promuovere e organizzare in Italia e all'estero la manifestazione e che grazie a tantissime adesioni si è praticamente autofinanziata. Hanno aderito anche Movem09, Anac, 100 Autori, Tutti a casa e altre associazioni del mondo della cultura che protestano per i tagli al settore. "L'articolo 9 afferma 'La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura'. Per questo saremo in tante piazze italiane, al di là di ogni colore politico, con il tricolore e la Costituzione in mano. Sarà una giornata di festa, una giornata 'per' e non una giornata 'contro'", ha detto Domenico Petrolo del comitato 'a difesa della Costituzione'.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech