domenica 22 gennaio | 06:58
pubblicato il 02/set/2013 16:30

Costa Concordia: Wwf, Governo spieghi dov'e' progetto raddrizzamento

Costa Concordia: Wwf, Governo spieghi dov'e' progetto raddrizzamento

(ASCA) - Roma, 2 set - ''E' necessario che l'intero Governo dia il massimo contributo all'opera del Prefetto Gabrielli, impegnando direttamente i piu' qualificati organi tecnici dei Ministeri e dell'intera pubblica amministrazione per valutare con attenzione e gestire al meglio gli interventi necessari per raddrizzare la Costa Concordia. Non dubitiamo che si voglia procedere con grande responsabilita' e chiarezza nell'affrontare un'operazione che e' seguita con attenzione dall'opinione pubblica italiana e mondiale''. Lo chiede in una nota il Wwf, che ricorda che e' arrivato il mese di settembre, periodo indicato per procedere alle operazioni rotazione in posizione verticale dello scafo che giace sui fondali costieri ''e ancora non si conoscono i contenuti del progetto esecutivo e quindi non si sa come si intenda procedere fattivamente per dare il via ad operazioni delicatissime che tengano conto della tenuta strutturale dello scafo di una nave da crociera da 114 mila tonnellate di stazza lorda, che ha subito gravi danni, e dei relativi rischi ambientali''.

''E' stato presentato il progetto esecutivo per portare via in sicurezza la Costa Concordia dal Giglio? Come s'intende procedere al suo controllo e validazione? Non avendo ancora alcuna notizia su questo appare poco credibile che come da alcuni dichiarato le operazioni posano essere avviate entro settembre'', continua il Wwf e avanza alcune domande sia al Governo che al capo della protezione civile Prefetto Gabrielli: esiste un progetto esecutivo e un relativo cronoprogramma degli interventi necessari per procedere subito alla fase di raddrizzamento? Poi: sul progetto sono state acquisite le valutazioni tecniche del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT) sull'intera operazione di raddrizzamento e rigalleggiamento della nave? E nel caso, qual e' l'esito delle valutazioni di questo Ministero gia' espresse o che si attende siano espresse nella prossima Conferenza dei servizi? Inoltre, l'associazione ambientalista si chiede se ci sia spazio e tempo per una valutazione multicriteria per capire quale sia la soluzione migliore per il trasferimento del relitto soprattutto in rapporto all'individuazione del luogo di destinazione per lo smantellamento della nave? Infine, Il Wwf chiede se siano state coinvolte tutte le competenze tecniche pubbliche cosi' che ognuno si assuma sino in fondo le proprie responsabilita'? red/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4