venerdì 24 febbraio | 02:41
pubblicato il 17/apr/2013 17:02

Costa Concordia: Stato ed Enti locali ammessi come parti civili

(ASCA) - Grosseto, 17 apr - Enti locali e Stato ammessi come parti civili nel procedimento penale per il naufragio della Costa Concordia all'Isola del Giglio.

Lo ha deciso il Gup di Grosseto Pietro Molino, nell'ambito della seconda giornata dell'udienza preliminare in corso al Teatro 'Moderno'. Il Gup ha ammesso come parti civili Comune di Isola del Giglio (che ha chiesto almeno 80 milioni di danni), Provincia di Grosseto, Regione Toscana, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministeri della Difesa, degli Interni, delle Infrastrutture e dell'Economia. Lo Stato ha chiesto, complessivamente, danni per 37 milioni di euro. Non ammessi il Ministero dell'Ambiente e associazioni ambientaliste perche' il Gup ha rilevato l'esistenza di un procedimento ancora aperto a parte per presunti reati ambientali.

Ammesse anche le associazioni di consumatori Codacons e Confconsumatori.

afe/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech