martedì 21 febbraio | 13:28
pubblicato il 22/mag/2013 13:27

Costa Concordia: Schettino rinviato a giudizio

Costa Concordia: Schettino rinviato a giudizio

(ASCA) - Firenze, 22 mag - L'ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino e' stato rinviato a giudizio dal Gup di Grosseto Pietro Molino. E' quanto confermano fonti legali. Il processo si aprira' a Grosseto il prossimo 9 luglio. Schettino dovra' rispondere dei reati di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime, abbandono di incapace a bordo, abbandono della nave, mancate comunicazioni all'autorita'. Il Gup ha rifiutato oggi la richiesta di integrazione dell'incidente probatorio avanzata dalla difesa di Schettino disponendo successivamente il rinvio a giudizio.

Nel corso dell'udienza preliminare, Schettino aveva chiesto il patteggiamento ma la Procura si era opposta. Gli altri cinque imputati sono stati invece ammessi al patteggiamento e il giudice si pronuncera' l'8 luglio. Dato l'assenso della Procura al patteggiamento e' probabile che Schettino sia l'unico ad andare a dibattimento.

afe/cam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia