venerdì 09 dicembre | 05:39
pubblicato il 16/set/2013 19:14

Costa Concordia: ritardo operazione per intervento su cavi (1 Upd)

(ASCA) - Isola del Giglio, 16 set - C'e' stato uno stop nelle operazioni di rotazione della Costa Concordia che ha causato un ritardo.

Lo ha spiegato l'ing. Sergio Girotto, responsabile del progetto per Titan Micoperi. ''Si', c'e' stato un ritardo - ha spiegato ai giornalisti - perche' abbiamo dovuto far salire degli uomini sul relitto.

Durante il tiraggio un cavo stava andando ad interferire con il comando delle valvole dei cassoni. Abbiamo effettuato una normale manutenzione per evitare danni. Non ci sono stati guasti perche' li abbiamo prevenuti. E' vero dunque che c'e' un ritardo ma stiamo operando nella massima sicurezza e siamo soddisfattissimi''. ''Abbiamo avuto un problema e lo abbiamo risolto, c'e' stata un'ora di fermo sul tiraggio ma e' ripreso mezz'ora fa'', ha spiegato il capo della Protezione civile Franco Gabrielli. ''E' stato necessario - ha spiegato il responsabile del progetto di Costa Crociere Franco Porcellacchia - salire sulla nave per effettuare il recupero della 'parte morta' del cavo in quattro casi su 36 cavi. Era una evenienza prevista, tanto che avevamo una squadra attrezzata''. afe/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni