lunedì 23 gennaio | 22:03
pubblicato il 25/feb/2013 14:51

Costa Concordia: Procura, nessun 'mistero' fu errore umano

(ASCA) - Grosseto, 25 feb - Sul naufragio della Costa Concordia non c'e' ''alcun mistero irrisolto'' e la causa del disastro e' stato e' il ''fattore umano''. Lo afferma la Procura di Grosseto, nel comunicato stampa in cui da' notizia delle richieste di rinvio a giudizio. I provvedimenti, si legge nella nota firmata dal procuratore capo Francesco Verusio, sono corredati da ''ampia motivazione'' e allo stato degli atti ''non sussistono perplessita' di qualche rilievo in merito allo svolgimento dei fatti''. Dunque i Pm ribadiscono che ''la vicenda non presenta alcun 'mistero' irrisolto' e, anche in base a ''sofisticatissime indagini tecnico-specialistiche'', emerge che ''la causa determinante degli eventi di naufragio, morti e lesioni sia purtroppo riconducibile al 'fattore umano'''. afe/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4