lunedì 20 febbraio | 15:09
pubblicato il 27/feb/2014 12:03

Costa Concordia: Pm, per violazione sigilli possibili altri indagati

Costa Concordia: Pm, per violazione sigilli possibili altri indagati

(ASCA) - Isola del Giglio, 27 feb 2014 - ''Le indagini proseguono e il numero degli indagati potrebbe salire''. E' quanto afferma una fonte giudiziaria della Procura di Grosseto a proposito della nuova inchiesta che ipotizza i reati di violazione dei sigilli e frode processuale a carico di Franco Porcellacchia, dirigente di Costa Crociere, responsabile dei lavori di rimozione e gia' custode giudiziario del relitto, e di Camillo Casella, consulente di parte della stessa Compagnia. ''E' un fatto certamente molto grave - afferma Francesco Verusio, procuratore capo di Grosseto - ma non credo possa avere un grosso impatto sulle responsabilita' che abbiamo accertato per il naufragio. Noi proveremo come e' morta ciascuna delle 32 vittime e nessuna di esse e' morta perche' il generatore non ha funzionato''.

afe/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia