venerdì 09 dicembre | 11:10
pubblicato il 18/gen/2012 19:34

Costa Concordia, parlano i naufraghi calabresi tornati a casa

"Abbiamo avuto paura di morire, è stato un inferno"

Costa Concordia, parlano i naufraghi calabresi tornati a casa

Crotone (askanews) - Sopravvivere a un naufragio e poterlo raccontare con un sospiro di sollievo. Sono rientrati a casa i naufraghi calabresi della nave da crociera Costa Concordia dopo l'incidente all'isola del Giglio. Nelle parole di Francesco Frijio e Caterina Sestito una coppia di neosposi di Cutro, nel Crotonese, tutta la paura vissuta. "L'acqua entrava ovunque, non arrrivavano i soccorsi, è stato un incubo".Tra i sopravvissuti anche la famiglia Tritto di Isola Capo Rizzuto. Angela dopo aver criticato duramente il comportamento del personale di bordo ha voluto ringraziare gli abitanti dell'Isola del Giglio.La voglia di dimenticare la brutta esperienza è tanta e alcuni già sono impazienti di rimettersi a bordo di una nuova imbarcazione per un altro viaggio.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina