lunedì 20 febbraio | 13:17
pubblicato il 15/apr/2013 13:30

Costa Concordia: legale Usa, Schettino non e' unico responsabile

(ASCA) - Grosseto, 15 apr - Francesco Schettino non e' l'unico responsabile del naufragio della Costa Concordia. A dirlo e' l'avvocato John Arthur Eaves che rappresenta 50 passeggeri di diverse nazionalita', dei quali 5 statunitensi, e che ha fatto causa a Costa e Carnival negli Stati Uniti. ''Assolutamente no - ha detto Eaves ai giornalisti, in una pausa del processo -. Abbiamo sempre detto che le compagnie Carnival e Costa hanno permesso che Schettino e altri capitani in molte occasioni siano andati troppo vicino alle coste: era una pratica comune, tollerata e forse anche incoraggiata, quindi chiediamo alla Compagnia perche' abbia permesso che questo accadesse sapendo il rischio che si correva, perche' avesse un equipaggio non adeguatamente preparato e non capace di comunicare con il capitano''.

Eaves ha anche spiegato che il processo per la causa che ha intentato contro Costa e Carnival ''si aprira' in California nel luglio 2013''. afe/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia