venerdì 24 febbraio | 10:07
pubblicato il 15/apr/2013 16:46

Costa Concordia: legale Compagnia, non ci sottraiamo a responsabilita'

Costa Concordia: legale Compagnia, non ci sottraiamo a responsabilita'

(ASCA) - Grosseto, 15 apr - ''Costa non intende sottrarsi alle proprie responsabilita' sui risarcimenti verso chi ha effettivamente subito un danno''. Lo afferma l'avvocato Alessandro Carella di Costa Crociere, al termine della prima giornata dell'udienza preliminare per il procedimento sul naufragio dell'Isola del Giglio.

Costa ha fatto richiesta di costituzione parte civile. ''I legali di alcune parti - ha detto - hanno avanzato dubbi sulla nostra richiesta, il giudice decidera'. Per noi e' giusto chiedere il risarcimento del danno che abbiamo subito e stiamo subendo''. A proposito dei risarcimenti, Carella ricorda che ''abbiamo gia' transato con l'80% delle persone a bordo, il 70% dei passeggeri e oltre il 93% dei membri dell'equipaggio e siamo ancora aperti ad altre transazioni''. Sono anche aperte, rileva il legale, alcune cause civili, 20-30 circa. afe/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech