martedì 24 gennaio | 15:04
pubblicato il 16/set/2013 09:10

Costa Concordia, Giglio come un set: l'assedio dei media-VideoDoc

Telecamere e giornalisti da tutto il mondo "invadono" l'isola

Costa Concordia, Giglio come un set: l'assedio dei media-VideoDoc

Milano, (askanews) - L'isola del Giglio trasformata in un set cinematografico: giornalisti e operatori televisivi hanno letteralmente "invaso" l'isola per seguire le operazioni di parbuckling, raddrizzamento, del relitto della Costa Concordia, naufragata nella notte del 13 gennaio 2012 al largo dell'isola toscana. Un assedio che ha contribuito ad accrescere l'attesa per questa operazione - mai tentata prima a questi livelli - e l'ha trasformata in un vero e proprio evento mediatico, con dirette televisive o via Web, aggiornamenti costanti sui social network e interviste no-stop ai protagonisti della vicenda. Ad accrescere l'attesa il maltempo che ha fatto slittare l'avvio delle operazioni

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4