giovedì 19 gennaio | 12:42
pubblicato il 28/lug/2014 08:49

Costa Concordia, Gabrielli: ferito dai sospetti su di me

"Nessun interesse di parte, ho agito per il bene comune"

Costa Concordia, Gabrielli: ferito dai sospetti su di me

Genova (askanews) - "La cosa che più mi ha ferito è stata il sospetto che la mia azione fosse mossa da interessi di parte. Ci siamo mossi per perseguire l'interesse generale che era quello di portare via la nave dal Giglio nel tempo più breve e nella condizione di sicurezza maggiore". Lo ha detto il capo della Protezione civile a conclusione dell'operazione che ha riportato il relitto della nave Costa Concordia a Genova. Il riferimento è proprio alle polemiche sulla scelta del porto in cui smantellare la nave naufragata nel 2012.

Gli articoli più letti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, Vega si prepara al primo lancio dell'anno con Sentinel-2B
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina