giovedì 08 dicembre | 16:02
pubblicato il 28/lug/2014 08:49

Costa Concordia, Gabrielli: ferito dai sospetti su di me

"Nessun interesse di parte, ho agito per il bene comune"

Costa Concordia, Gabrielli: ferito dai sospetti su di me

Genova (askanews) - "La cosa che più mi ha ferito è stata il sospetto che la mia azione fosse mossa da interessi di parte. Ci siamo mossi per perseguire l'interesse generale che era quello di portare via la nave dal Giglio nel tempo più breve e nella condizione di sicurezza maggiore". Lo ha detto il capo della Protezione civile a conclusione dell'operazione che ha riportato il relitto della nave Costa Concordia a Genova. Il riferimento è proprio alle polemiche sulla scelta del porto in cui smantellare la nave naufragata nel 2012.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni