giovedì 19 gennaio | 07:37
pubblicato il 16/ago/2013 12:52

Costa Concordia: Gabrielli, entro settembre la rotazione del relitto

Costa Concordia: Gabrielli, entro settembre la rotazione del relitto

(ASCA)- Roma, 16 ago - La fase di rotazione del relitto della Costa Concordia, preliminare alla sua rimozione dall'Isola del Giglio, ''dovrebbe essere conclusa entro il mese di settembre''.

Lo ha detto il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, ai microfoni di SkyTg24 nel giorno in cui Legambiente ha ricordato, con un blitz della sua 'goletta verde', che sono passati 581 giorni dal tragico incidente.

''Se, come riteniamo, le cose andranno bene credo che il mese di settembre sara' quello giusto per chiusura di questa prima fase, di rotazione della nave'', ha detto Gabrielli senza pero' sbilanciarsi nell'indicare una data precisa.

Il capo della protezione civile ha quindi sottolineato che i 581 giorni della Concordia al Giglio ''sono passati in un contesto nel quale privato e pubblico hanno sempre lavorato, anche nel mese di agosto, e continueremo finche' questa nave lascera' nel modo migliore queste coste''.

Gabrielli ha quindi ammesso che se i lavori di rimozione fossero stati condotti dal pubblico e non affidati, come e' avvenuto, a Costa e al settore privato ''saremmo ancora a carissimo amico''. ''Ci si dimentica - ha argomentato il prefetto - che nel nostro paese recenti normative relative alla protezione civile hanno messo una serie di filtri e ostacoli, anche legittimi, ma che non ci consentono un'azione immediata: l'intervento del privato, dal mio punto di vista, ha di molto accelerato le pratiche''. In tale quadro, pero', Gabrielli ha rimarcato che ''il pubblico non e' stato spettatore passivo: abbiamo imposto dei limiti, come quello che la nave fosse trasferita intera e non sezionata, evitando cosi' alti rischi ambientali. In generale - ha proseguito il capo della protezione civile - abbiamo imposto dei limiti che tengono conto delle priorita' ambientali e delle condizioni socio economiche dell'isola ed il privato ha sempre risposto positivamente. C'e' tutta una parte non visibile del nostro lavoro - ha concluso Gabrielli - che serve a predisporre il ripristino della situazione quo ante al Giglio''.

stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina