sabato 21 gennaio | 14:39
pubblicato il 10/ott/2013 15:12

Costa Concordia: compagnia opziona nave semisommergibile per trasporto

(ASCA) - Firenze, 10 ott - Costa Crociere ha raggiunto un accordo con la societa' olandese Dockwise, parte del Royal Boskalis Westminster N.V., per assicurare la disponibilita' del Dockwise Vanguard come una delle possibili opzioni per la rimozione del relitto della Concordia dal Giglio, una volta che il relitto sara' rigalleggiante nel 2014.

La Dockwise Vanguard e' la piu' grande nave semi sommergibile al mondo, impiegata per sollevare e trasportare carichi molto pesanti in modo sicuro e asciutto. Inizialmente progettata per il trasporto di strutture offshore nel settore dell'oil&gas, e' in grado di caricare altri mezzi navali e fungere da bacino galleggiante. Ha un ponte di coperta aperto esteso per tutta la sua lunghezza da poppa a prua che misura 275 metri per 70 metri che consente alla nave di trasportare carichi piu' ampi delle dimensioni del proprio ponte. Quando i sistemi di zavorra sono riempiti di acqua, il ponte della Dockwise Vanguard si immerge sotto il livello del mare, consentendole di gestire carichi con un pescaggio profondo.

Una volta che la Dockwise Vanguard e' semi-sommersa, il relitto rigalleggiato della Concordia potrebbe quindi essere portato in posizione sul ponte e, con lo svuotamento del sistema di zavorre, l'intera nave - compresa la Concordia - riemergerebbe sopra il livello del mare consentendo un trasporto sicuro e veloce.

Il porto di destinazione del relitto della Concordia non e' ancora deciso, ma la Dockwise Vanguard puo' rappresentare un'alternativa al traino tradizionale. Puo' anche offrire vantaggi per lo scarico del relitto. Una volta, infatti, che il porto di destinazione e' raggiunto, la Dockwise Vanguard offre due possibili metodi di scarico della Concordia: 'float off', che significa che il relitto viene rimesso in acqua in una situazione di galleggiamento, o 'skid off', che prevede il trasferimento della Concordia direttamente dalla Dockwise Vanguard a un molo o piazzale.

''Come abbiamo sempre confermato dall'inizio del progetto, l'obiettivo di Costa e' di rimuovere il relitto dal Giglio nel modo piu' sicuro e rapido e per questo abbiamo sempre preso in considerazione tutte le possibili alternative e le migliori tecnologie disponibili'', ha affermato Franco Porcellacchia, responsabile del progetto di rimozione della Concordia per Costa Crociere. Il valore dell'accordo raggiunto fra Costa Crociere e Dockwise e' pari a circa 30 milioni di euro.

afe/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4