domenica 22 gennaio | 15:36
pubblicato il 25/apr/2013 08:40

Cortina d'Ampezzo: Giunta, totale incredulita' su accuse al sindaco

(ASCA) - Cortina d'Ampezzo (BL), 25 apr - Prima notte di Andrea Franceschi, sindaco di Cortina d'Ampezzo, agli arresti domiciliari e la giunta comunale, pur ribadendo piena fiducia nella magistratura, manifesta ''incredulita''' per le accuse mosse al primo cittadino, che sarebbe coinvolto, in particolare, in presunte irregolarita' nell'appalto per la raccolta dei rifiuti. Gli assessori Enrico Pompanin Giovanna Martinolli, Marco Ghedina e Adriano Verocai e i consiglieri di maggioranza della lista civica ''Progetto per Cortina'' hanno accolto la notizia ''con totale incredulita''', come afferma una nota.

Franceschi aveva subito una perquisizione circa un anno fa era per presunte irregolarita' nell'esercizio delle sue funzioni. Da mesi aveva espresso la richiesta di essere ascoltato dalla magistratura per chiarire la sua posizione.

''La mancata convocazione, unita alla restituzione del materiale sequestrato all'epoca delle perquisizioni, aveva confermato il Sindaco e la Giunta nella convinzione che le indagini si stessero concludendo dopo aver verificato quella che, oggi, assessori e consiglieri ribadiscono essere la completa e totale correttezza nell'esercizio delle funzioni pubbliche di questa Amministrazione''. Assessori e maggioranza insistono nell'affermare che ''se c'e' una cosa nella quale possiamo riporre la nostra piu' totale fede e' la certezza di aver amministrato nel piu' assoluto rispetto della legge e del Bene pubblico. Sebbene, questa ferale notizia ci riempia di umano dolore e stordimento, ribadiamo, percio', la nostra fiducia nell'operato delle Forze dell'Ordine e della Magistratura, certi che l'esito della vicenda giudiziaria liberera' il nostro Sindaco dall'ombra di qualsiasi accusa''.

''Se venisse confermata'', aggiungono assessori e consiglieri ''la notizia secondo la quale il capo di imputazione verte sul bando per la accolta dei rifiuti urbani, non abbiamo la benche' minima esitazione nell'affermare che la raccolta dei rifiuti a Cortina, seguita a quel bando, ha portato piu' servizi, maggiore raccolta differenziata, piu' persone impiegate e, pur senza costi aggiuntivi, un servizio di monitoraggio e di ascolto delle esigenze della popolazione quale mai Cortina d'Ampezzo aveva avuto''.

La preoccupazione adesso e' per i contraccolpi dell'azione giudiziaria. ''In questa vicenda, che ci colpisce personalmente oltre che a livello politico, non possiamo che lamentare il danno che la nostra localita' soffre e soffrira' tornando sotto i riflettori di uno scandalo - si legge ancora nella nota diffusa da giunta e maggioranza -. Cortina d'Ampezzo e' sotto attacco una volta di piu', dopo essere stata investita dalle perquisizioni in contemporanea con un momento di grande esposizione mediatica qual era quello generato dal giro d'Italia. Alziamo il nostro invito a tutti i residenti, e in particolare all'opposizione, a non abboccare all'amo delle divisioni, ma a fare quadrato per difendere la nostra Comunita'''. fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano: su struttura impatto simile a 3.500 tir carichi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4