lunedì 05 dicembre | 04:24
pubblicato il 17/mar/2015 19:23

Corruzione, Bagnasco: malaffare sta diventando un regime

"Gente onesta reagisca, anche protestando"

Corruzione, Bagnasco: malaffare sta diventando un regime

Genova (askanews) - "La gente semplice, il popolo degli onesti deve assolutamente reagire senza deprimersi, continuando a fare con onestà e competenza il proprio lavoro ma anche

protestando nei modi corretti, democratici, contro questo 'malesempio' che sembra essere un regime". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo

Bagnasco, commentando l'indagine della Procura di Firenze sulla

corruzione nel sistema degli appalti pubblici, a margine di un

incontro sulla scuola a Genova.

"Purtroppo lo spettacolo è deprimente e sembra crescere - ha detto il presidente della Cei - Spero che la gente, la gente semplice non si lasci deprimere o scoraggiare dai cattivi esempi che vengono da tante parti, soprattutto da chi ha maggiori

responsabilità nella cosa pubblica".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari