venerdì 09 dicembre | 16:26
pubblicato il 02/feb/2015 17:11

Corruzione, arrestati tecnici e funzionari del Comune di Roma

Chiedevano tangenti per autorizzare lavori edilizi nella Capitale

Corruzione, arrestati tecnici e funzionari del Comune di Roma

Roma, (askanews) - Ancora arresti nella Capitale: nell'ambito di un'indagine su corruzione e concussione, completamente indipendente da quella di Mafia Capitale, la Guardia di Finanza ha eseguito 11 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Roma, Anna Maria Gavoni, nei confronti di 5 tra funzionari e tecnici del Comune di Roma. Altri sei imprenditori sono stati fermati con l'obbligo di presentazione.

Due dei tecnici arrestati per corruzione sono in servizio al IX dipartimento di Roma Capitale, ovvero competente per la "programmazione e attuazione urbanistica", e si occupavano di rilasciare le concessioni edilizie.

Dagli accertamenti eseguiti è emerso che alcuni costruttori per ottenere velocemente l'approvazione dei progetti edilizi, si trovavano costretti a pagare le 'mazzette' ai pubblici ufficiali responsabili delle pratiche.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Morto a 95 anni John Glenn, il primo austronauta Usa in orbita
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina