venerdì 24 febbraio | 18:51
pubblicato il 19/dic/2014 12:03

Corruzione, Alfano: sì a norme che incentivino il pentitismo

"In Parlamento si troveranno su questo tema larghe convergenze"

Corruzione, Alfano: sì a norme che incentivino il pentitismo

Roma, 19 dic. (askanews) - "Sono pronto a sostenere una legislazione che preveda e incentivi il 'pentitismo'" per chi denuncia i sistemi corruttiivi. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nel suo intervento alla presentazione dei risultati operativi della Direzione investigativa antimafia nel 2014.

"Occorre che qualcuno dica allo Stato chi corrompe e chi sono i corruttori", ha aggiunto Alfano. E "chi parla deve poter ottenere un riconoscimento dello Stato".

"Penso che in Parlamento - ha concluso il ministro - si troveranno su questo tema larghe convergenze. Il nostro Paese ha energie morali ed è uno stato di diritto quindi può sconfiggere la corruzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech