giovedì 08 dicembre | 05:04
pubblicato il 19/dic/2014 12:03

Corruzione, Alfano: sì a norme che incentivino il pentitismo

"In Parlamento si troveranno su questo tema larghe convergenze"

Corruzione, Alfano: sì a norme che incentivino il pentitismo

Roma, 19 dic. (askanews) - "Sono pronto a sostenere una legislazione che preveda e incentivi il 'pentitismo'" per chi denuncia i sistemi corruttiivi. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nel suo intervento alla presentazione dei risultati operativi della Direzione investigativa antimafia nel 2014.

"Occorre che qualcuno dica allo Stato chi corrompe e chi sono i corruttori", ha aggiunto Alfano. E "chi parla deve poter ottenere un riconoscimento dello Stato".

"Penso che in Parlamento - ha concluso il ministro - si troveranno su questo tema larghe convergenze. Il nostro Paese ha energie morali ed è uno stato di diritto quindi può sconfiggere la corruzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni