domenica 04 dicembre | 07:30
pubblicato il 17/lug/2014 12:00

Concordia: vento a 27 nodi di notte lavori interrotti poi ripresi

Arrivato nell'area anche il Blizzard, uno dei rimorchiatori

Concordia: vento a 27 nodi di notte lavori interrotti poi ripresi

Roma, 17 lug. (askanews) - Raffiche di vento che hanno toccato i 27 nodi hanno costretto a interrompere, per alcune ore, la scorsa notte, i lavori sulla Costa Concordia all'Isola del Giglio. I sub hanno poi ripreso le operazioni per il fissaggio di cavi e catene tra lo scafo e i cassoni che dovranno garantire il galleggiamento del relitto, gia' adesso riemerso in media per circa 3 metri. I lavori sono poi ripresi e anche stamani sono in corso. Intanto ieri è arrivato nell'area anche il Blizzard, uno dei rimorchiatori che tireranno la nave da prua durante il trasporto, unitamente al Resolve Earl gia' in porto da alcuni giorni. Al momento, la Concordia e' tenuta in posizione da due rimorchiatori, Garibaldo e Red Wolf a est, a cui si aggiungera' ora il Blizzard. Oggi dovrebbero essere resi noti anche altri dati relativi ai campionamenti che vengono effettuati nel mare intorno alla Concordia. L'Arpat, al momento, ha rilevato modeste concentrazioni di sapone e rame. "Le prime analisi sono comunque rassicuranti", ha spiegato Maria Sargentini, dirigente della Regione Toscana e presidente dell'Osservatorio per il monitoraggio delle operazioni di rimozione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari