domenica 11 dicembre | 15:11
pubblicato il 14/lug/2014 12:00

Concordia, Galletti: più sicura ora a Genova che poi a Piombino

Ministro: "Relitto non potrebbe rimanere qua oltre il 31 luglio"

Concordia, Galletti: più sicura ora a Genova che poi a Piombino

Isola d. Giglio (Gr), 14 lug. (askanews) - "Dal punto di vista tecnico, coloro che stanno lavorando sulla Concordia oggi erano d'accordo sul fatto che fosse meno rischioso affrontare il tragitto fino a Genova piuttosto che lasciare la Concordia qui." Così il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, rispondendo ai giornalisti, all'isola del Giglio, sulla destinazione di Genova per il relitto della Costa Concordia, anziché Piombino. "Per questioni di sicurezza, la Concordia non sarebbe potuta rimanere oltre il 31 luglio -ha aggiunto Galletti- Più resta lì, più dal punto di vista ambientale si rischia. Piombino non è pronto. Non la mettiamo sulla guerra di porti. Oggi siamo soddisfatti del fatto -ha concluso Galletti- che la Concordia resta in Italia e non era per niente scontato."

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina