domenica 04 dicembre | 01:45
pubblicato il 25/feb/2013 14:29

Conclave: mons. Celata, solo se deposto cardinale non e' piu' elettore

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 feb - Solo nel caso che un cardinale venga ''deposto'' puo' perdere ''automaticamente la qualita' di elettore'' nel corso di un Conclave. Lo ha spiegato oggi il vice Camerlengo, mons. Pier Luigi Celata nel corso di una conferenza stampa in Vaticano. Il presule, che ha spiegato i lavori del Conclave e le modifiche portate dall'ultimo 'Motu proprio' di papa Benedetto XVI, ha poi aggiunto che chi decide di non partecipare si auto-esclude di fatto dai lavori per l'elezione del nuovo pontefice e che, quindi, non fa piu' parte del Conclave.

Mons. Celata ha, infine, dichiarato che se il cardinale e' in possesso pieno della sua dignita' cardinalizia la qualita' di elettore non puo' essergli tolta neppure dal papa, mentre chi non potesse partecipare a causa di impedimenti seri, come ad esempio una malattia, puo' rientrarvi se, in seguito, e' in grado di giungere a Roma per i lavori del Conclave.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari