domenica 04 dicembre | 05:21
pubblicato il 08/mar/2013 18:39

Conclave: fu Ratzinger a presiedere messa Pro eligendo pontifice in 2005

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 8 mar - ''Dobbiamo essere animati da una santa inquietudine: l'inquietudine di portare a tutti il dono della fede, dell'amicizia con Cristo. In verita', l'amore, l'amicizia di Dio ci e' stata data perche' arrivi anche agli altri. Abbiamo ricevuto la fede per donarla ad altri - siamo sacerdoti per servire altri. E dobbiamo portare un frutto che rimanga''. Questo, uno dei passaggi piu' forti dell'omelia dell'allora card. Joseph Ratzinger che, in qualita' di Decano del collegio dei cardinali lunedi' 18 aprile 2005 presiedette la messa 'Pro eligendo pontifici' che apri' il Conclave di otto anni fa che lo porto' sino al Soglio di Pietro. Il giorno dopo sarebbe divenuto, infatti, Benedetto XVI, il 265.mo pontefice della Chiesa catolica romana.

''Tutti gli uomini vogliono lasciare una traccia che rimanga. - disse ancora Ratzinger aprendo di fatto i lavori del Conclave - Ma che cosa rimane? Il denaro no. Anche gli edifici non rimangono; i libri nemmeno. Dopo un certo tempo, piu' o meno lungo, tutte queste cose scompaiono. L'unica cosa, che rimane in eterno, e' l'anima umana, l'uomo creato da Dio per l'eternita'''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari